La Repubblica Centrafricana osserva il quadro legale per l’adozione delle criptovalute


Un comitato di 15 membri ha il compito di lavorare su un quadro legale che consentirà alle criptovalute di operare nella Repubblica Centrafricana e accelerare lo sviluppo dell’economia nazionale.


6121 Visualizzazioni totali


40 azioni totali


La Repubblica Centrafricana osserva il quadro legale per l'adozione delle criptovalute

Possiedi questo pezzo di storia

Raccogli questo articolo come NFT


La Repubblica Centrafricana (CAR), un paese in via di sviluppo dell’Africa centrale, ha istituito un comitato di 15 membri incaricato di redigere un disegno di legge sull’uso delle criptovalute e della tokenizzazione nella regione.


Secondo Faustin-Archange Touadéra, presidente di CAR, le criptovalute possono potenzialmente aiutare a sradicare le barriere finanziarie del paese. Credeva nella creazione di un ambiente favorevole alle imprese supportato da un quadro legale per l’utilizzo della criptovaluta. Una traduzione approssimativa del comunicato stampa ufficiale recita:

“Con l’accesso alle criptovalute scompariranno le barriere monetarie finora esistenti, essendo l’obiettivo principale delle misure adottate dal governo lo sviluppo dell’economia nazionale”.

Il comitato incaricato di redigere il disegno di legge sulle criptovalute è composto da 15 esperti provenienti da cinque ministeri della Repubblica centrafricana: Ministero delle miniere e della geologia, Ministero delle acque, delle foreste, della caccia e della pesca, Ministero dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, Ministero dell’urbanistica, della riforma agraria, delle città e Alloggio e Ministero della Giustizia, Promozione dei Diritti Umani e Buon Governo.


15 esperti #centrafricains issus de plusieurs ministères de mon gouvernement composent le comité chargé d’élaborer un nouveau projet de loi plus complet sur l’utilisation des crypto-monnaies et d’offrir à la RCA cette opportunité unique de développement économique & technologique pic. twitter.com/bZTS8HQxH3

— Faustin-Archange Touadéra (@FA_Touadera) 20 gennaio 2023

Attraverso la collaborazione, i membri hanno il compito di lavorare su un quadro legale che consentirà alle criptovalute di operare nella Repubblica Centrafricana e accelerare lo sviluppo dell’economia nazionale.


Correlati: Bitcoin, Sango Coin e Repubblica Centrafricana


Le iniziative crittografiche dal continente africano hanno segnato un’altra pietra miliare quando l’exchange di criptovalute nigeriano Roqqu ha ottenuto una licenza di valuta virtuale per lo Spazio economico europeo dopo due anni di attesa per il permesso delle autorità di regolamentazione.


Il CEO di Roqqu, Benjamin Onomor, ha dichiarato a Cointelegraph che gli africani offshore rimandano oltre 5 miliardi di dollari ai loro parenti e l’attuale sistema di rimesse rallenta il processo.


“Ha molto senso risolvere questo problema utilizzando le criptovalute come veicolo. Le criptovalute sono un percorso più veloce ed economico che può colmare il divario e contribuire a ridurre le commissioni nel trasferimento di denaro a livello globale. Questo è il nocciolo del problema che vogliamo risolvere”, ha aggiunto.



Source: https://cointelegraph.com/news/central-african-republic-eyes-legal-framework-for-crypto-adoption

Lascia un commento