A Batavia sorgono problemi di marciapiede

BATAVIA — Mentre la città chiede la sostituzione dei marciapiedi e il lavoro per renderli conformi agli Americans with Disabilities Act (ADA) su Seneca, Miller e Columbia Avenue, un membro del consiglio…

L’Arabia Saudita ribadisce il suo impegno a tutela dei diritti dei lavoratori

RIYADH: L’Arabia Saudita ha sviluppato tre politiche per aumentare la protezione dei diritti dei lavoratori, ha affermato Sattam Alharbi, viceministro delle risorse umane e dello sviluppo sociale (HRSD) per il controllo e lo sviluppo dell’ambiente di lavoro. Alharbi ha parlato a margine dell’International Migration Review Forum alle Nazioni Unite tra il 17 e il 20 maggio 2022 a New York. Alharbi…

La sparatoria a Buffalo mette in evidenza la minaccia dell’estremismo online nel mezzo della pandemia

Jaap Arriens/NurPhoto via Getty Images(BUFFALO, NY) — Nei primi mesi della pandemia, gli esperti di sicurezza hanno lanciato l’allarme sulla possibile escalation della radicalizzazione online e della violenza terroristica mentre le persone si isolavano e trascorrevano più tempo sui social media. Una nota interna del Dipartimento per la sicurezza interna all’inizio del 2020 avverte che il nuovo stile di vita pandemico potrebbe “aumentare la vulnerabilità di alcuni cittadini a mobilitarsi alla violenza”. Le Nazioni Unite hanno messo in guardia in un rapporto del novembre 2020 di casi che coinvolgono un uso “dannoso” dei social media per fomentare convinzioni estremiste. Il sospetto dietro un attacco sabato in un supermercato a Buffalo, New York – che ha provocato 10 morti, tutti neri e altri tre feriti – sembra aver pubblicato una scritta che incarna queste paure. In un documento di 180 pagine, il diciottenne Payton Gendron, presumibilmente condivideva una litania di opinioni bigotti e teorie del complotto. Una teoria che ha sposato – “teoria della sostituzione” – sostiene che i Democratici stanno cercando di realizzare un cambiamento demografico per consolidare il potere. Gendron si è dichiarato non colpevole di accuse di omicidio di primo grado. La tragedia mette in evidenza la minaccia rappresentata dalla radicalizzazione online, hanno detto diversi esperti alla ABC, indicando una miscela tossica di circostanze causate dalla pandemia: isolamento sociale diffuso, uso accresciuto dei social media e diffusione di teorie del complotto. Inoltre, la prevalenza dell’estremismo su Internet ha esposto le carenze delle piattaforme dei social media ai contenuti della polizia, hanno affermato gli esperti. Gli ultimi due anni di calendario sono i più alti mai registrati per complotti e attacchi terroristici interni risalenti almeno al 1994, il primo anno per il quale il Center for Strategic and International Studies ha raccolto tali dati, ha affermato il think tank con sede a Washington DC in un recente rapporto. La nozione di radicalizzazione può rivelarsi difficile da definire perché le definizioni variano, ha detto ad ABC News Deana Rohlinger, professoressa alla Florida State University che studia i media e i movimenti sociali. Ha definito il termine come un processo di interazione con individui, gruppi o contenuti che generano opinioni pure o estremiste. Definisce le opinioni estremiste come quelle che sono “fondamentalmente contrarie allo status quo”. Negli Stati Uniti, ciò includerebbe l’opposizione allo stato sociale democratico o la tolleranza di idee diverse, ha affermato. Una componente chiave della definizione include una considerazione o la volontà di commettere violenza per far avanzare il proprio punto di vista, ha aggiunto. Ciaran O’Connor, un analista dell’Institute for Strategic Dialogue con sede a Londra che tiene traccia della disinformazione e dell’estremismo su Internet, ha detto a ABC News che il presunto tiratore “mostra tanti dei segni di persone che sono state coinvolte in cospirazioni e spazi estremisti sul ultimi due anni”, citando i rapporti di ciò che il presunto tiratore ha detto in un documento di 180 pagine. O’Connor e Rohlinger hanno citato prove che suggeriscono un aumento della radicalizzazione online durante la pandemia. Tuttavia, un esperto si è chiesto se si sia verificato un aumento della radicalizzazione online. Megan Squire, professoressa di informatica alla Elon University che si concentra sull’estremismo di estrema destra online, ha affermato che la ricerca sulla tendenza è “mista”, notando il suo stesso lavoro, che ha riscontrato un calo del traffico verso alcuni siti Web di estrema destra durante la pandemia che smentisce il presunto aumento di tali contenuti altrove online. L’American Civil Liberties Union, un convinto difensore della libertà di parola, critica il termine “radicalizzazione”, sostenendo che la teoria secondo cui le convinzioni estremiste portano alla violenza è “non scientifica” e finisce per limitare le opinioni costituzionalmente protette. Con l’aumento dei casi di coronavirus e dei decessi nei primi giorni della pandemia, la comunità scientifica non è stata in grado di spiegare in modo definitivo le origini della malattia o come fermarne la diffusione. “È stato un periodo molto complesso senza una risposta chiara, senza soluzioni chiare”, ha detto O’Connor. “Molti estremisti hanno avuto molto successo nell’offrire soluzioni e qualcuno da incolpare: hanno trovato molte persone”. Abbandonato al chiuso, milioni di persone hanno cercato informazioni e comunità sui social media, ha affermato Rohlinger. “Il mondo di tutti è diventato ancora più piccolo e meno connesso nei modi in cui gli umani bramano”, ha detto. “Non troviamo sempre le migliori comunità in cui impegnarci”, ha aggiunto. La disinformazione e le teorie del complotto sono emerse nei post sulle principali piattaforme di social media come Facebook, Instagram e Twitter. L’appartenenza a gruppi di Facebook dedicati alla teoria della cospirazione QAnon è aumentata del 120% a marzo 2020 e i tassi di coinvolgimento in tali gruppi sono aumentati del 91% quel mese, secondo uno studio dell’Institute for Strategic Dialogue. Facebook ha annunciato il divieto delle pagine QAnon nell’ottobre 2020. La società ha indirizzato ABC News a un post sul blog che diceva che, a settembre 2021, la società aveva rimosso circa 3.900 pagine, 11.300 gruppi, 640 eventi, 50, 300 profili Facebook e 32.500 account Instagram per aver violato la sua politica contro QAnon. La società ha anche rimosso circa 4.000 pagine, 20.600 gruppi, 190 eventi, 54.900 profili Facebook e 8.300 account Instagram relativi a movimenti sociali militarizzati, afferma il post del blog. Opinioni estremiste sono circolate anche su siti meno conosciuti come 4chan, un sito anonimo di imageboard noto per la comparsa di contenuti che incitano all’odio. Gendron ha scritto di aver visitato 4chan durante la pandemia. 4chan non ha risposto a una richiesta di commento. Discord, un altro sito di social media utilizzato dal presunto tiratore a Buffalo, è cresciuto in popolarità durante la pandemia. Il sito è popolare tra gli adolescenti ed è stato accusato di diffondere teorie del complotto. “Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alle vittime e alle loro famiglie. L’odio e la violenza non hanno posto su Discord. Rohlinger ha detto a ABC News. Interrogato dai giornalisti martedì, il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha rifiutato di denunciare direttamente la teoria della sostituzione, che diversi membri del suo partito sono stati accusati di promuovere. Alla domanda se l’eventuale allontanamento della pandemia potrebbe ridurre la minaccia di radicalizzazione online, O’Connor ha affermato che una riduzione del tempo trascorso su Internet potrebbe avere un “impatto positivo” sulla limitazione dell’esposizione alle idee estremiste. “Potrebbero essere stati piantati molti semi per le persone”, ha ammonito. “È difficile dissuadere le persone una volta che sono state smascherate”. Copyright © 2022, ABC Audio. Tutti i diritti riservati. Alla domanda se l’eventuale allontanamento della pandemia potrebbe ridurre la minaccia di radicalizzazione online, O’Connor ha affermato che una riduzione del tempo trascorso su Internet potrebbe avere un “impatto positivo” sulla limitazione dell’esposizione alle idee estremiste. “Potrebbero essere stati piantati molti semi per le persone”, ha ammonito. “È difficile dissuadere le persone una volta che sono state smascherate”. Copyright © 2022, ABC Audio. Tutti i diritti riservati. Alla domanda se l’eventuale allontanamento della pandemia potrebbe ridurre la minaccia di radicalizzazione online, O’Connor ha affermato che una riduzione del tempo trascorso su Internet potrebbe avere un “impatto positivo” sulla limitazione dell’esposizione alle idee estremiste. “Potrebbero essere stati piantati molti semi per le persone”, ha ammonito. “È difficile dissuadere le persone una volta che sono state smascherate”. Copyright © 2022, ABC Audio. Tutti i diritti riservati….

Il sindaco dà il via alla Bike to Work Week

GOSHEN — È stata una bellissima mattinata per un giro in bicicletta nel centro di Goshen sabato quando il sindaco di Goshen Jeremy Stutsman ha contribuito a dare il via alla National Bike to Work Week con il suo…